Un Sacco di Grano

Un sacco pieno di grano.

Lo potremmo trasformare in farina e preparare il pane per sfamarci.

E’ tutto ciò che avete.

Arriva qualcuno che vi dice: “Non trasformare quel grano in farina, seminalo nel mio campo, poi divideremo il raccolto ed avremo grano, farina e pane in abbondanza per l’eternità.”

Qualcuno sarà timoroso e penserà “Io devo seminare il MIO grano nel SUO campo? Ma nemmeno ci penso, lo tengo per me, ci faccio la farina e mi mangio il pane, almeno quello è sicuro. Magari se gli do retta rischio di non vedere nulla al tempo del raccolto e ci rimango fregato.”

Altri invece si fideranno e semineranno. Ognuno avrà poi la sua parte di raccolto.

Da quale parte stare? Voi cosa fareste?

Dovreste porvi innanzitutto una domanda: “Il sacco di grano che io ho a disposizione, da dove arriva? Chi me lo ha dato?”

Scoprireste che lo avete ricevuto proprio dal tizio che vi propone di seminarlo nel suo campo.

E secondo voi uno che vi dona un sacco di grano senza nemmeno conoscervi può darvi una fregatura? Avrebbe potuto tenerlo e seminarlo per sé, prendendo tutto il raccolto e non solo una parte, oppure avrebbe potuto fare un patto dicendovi: “Ti do il sacco di grano a condizione che tu poi lo semini di nuovo nel mio campo.”

Ecco, Il sacco di grano sono le doti che ciascuno di noi ha, la famiglia dove è nato, i beni che si è trovato in tasca alla nascita.

Il campo da seminare è la vita.

Il raccolto è il bene che riceviamo per aver deciso di seminare e, come tutti noi sappiamo, un chicco di grano produce una spiga piena di chicchi di grano.

Non siate avidi, non siate gelosi di ciò che avete, ma seminate nel mondo le vostre doti, mettete al servizio del prossimo le vostre capacità, condividete i vostri beni materiali con coloro che ne sono sprovvisti, vi assicuro che riceverete molto di più di quanto abbiate donato

—————————-

“Ogni nostra fatica sarà forza per chi non ha nulla”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *