Prossima Destinazione .. Vita!

Cari Amici,
dopo una pausa di qualche mese, rieccomi qui a scrivere.
In questo momento mi trovo nella mia camera ed ai piedi del letto vi è la valigia nuovamente in attesa di essere riempita e poi imbarcata sul prossimo aereo.
Dovete sapere che quando ero bambino ed andavo al mare, non appena arrivato in spiaggia, indossavo gli occhialini e via ad esplorare ciò che si celava sotto la superficie del mare. Ed ancora ricordo le passeggiate in montagna, i laghi alpini e le lunghe gite in bicicletta. Ero curioso ed avido di vedere il nuovo.
Oggi sono altrettanto curioso ma essendo più consapevole (per non dire vecchio…) nutro il forte desiderio di cogliere le sfumature del mondo che mi circonda.
Sapete negli ultimi anni ho preso coscienza di una cosa che spesso si dà per scontata: il mio percorso di Vita (come peraltro quello di ogni essere Vivente) è finito nel tempo. Finalmente consapevole di ciò e superate le molteplici paure del viaggiare in non perfette condizioni fisiche ho deciso di dedicare una parte del tempo che mi è concesso a Viaggiare. Questo desiderio ha un duplice fine: ritrovare me stesso e con esso la mia vera identità ed ancora forzare il corpo ad agire e questo con il preciso obiettivo di migliorare sempre più l’esperienza del quotidiano.
Ci tengo a precisare che quando scrivo che grazie al Viaggiare ritrovo me stesso intendo dire che grazie proprio al Viaggiare stesso ed alle persone che incontro comprendo come tutto quando mi circonda sia vasto, davvero immenso e così le mie preoccupazioni di Vita divengono piccole piccole e questo sia grazie al confronto con le storia di Vita delle persone che via via incontro e sia al comprendere che Claudio è davvero “minuscolo” se visto come parte del creato tutto. Inoltre -come scrivevo poco sopra- il dover prendere treni, bus, aerei, taxi mi permette – in termini meramente pratici- di comprendere che si può tranquillamente girare il mondo anche a bordo di una sedia a rotelle: certo è diverso, certo non sempre è agevole, certo alcuni luoghi non riesco a raggiungerli ma in linea generale molto si può fare. In ultimo accade che nell’esplorare nuovi luoghi compio un viaggio nel viaggio: quello dentro me stesso e vi posso assicurare che tutto ciò è davvero appagante.
In ultimo posso affermare con ragionevole certezza che la Vita è senza dubbio complicata ma sta a noi trovare la chiave di lettura della complessità stessa. Molte sono le Vie per fare ciò ma mi piace credere che il Viaggiare sia un catalizzatore per dipanare questo intricato groviglio di eventi positivi e negativi chiamato Vita.
Ora vi saluto, la valigia è ancora “affamata” ed attende che io la riempia di quanto necessario per il viaggio, domani riparto: ho fiducia che sarà semplicemente meraviglioso.
Grazie per avermi letto e Buon cammino, Claudio.

Pubblicato nella Biglie Sparse | Lascia un commento
Claudio Giordana

A proposito di Claudio Giordana

Claudio Giordana è nato a Torino nel 1977 dove risiede insieme a Suo Padre e sua Sorella.Ha dedicato e dedica parte del Suo tempo a studiare ed inoltre lavora con passione nel settore immobiliare ed assicurativo. Ama raccontarsi e lo fa attraverso un blog: www.claudiogiordana.blogspot.com ed ancora narra dei suoi viaggi attraverso il sito: www.viaggiraggianti.it . Il Suo più grande progetto di Vita? Guarire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *