A te piccolo grande mio eroe

Sono per te queste parole. Per te che così piccolo insegni ai grandi ad esser grandi davvero. Sono per te che ogni giorno sfidi la vita e che coi tuoi occhi verdi getti luce sui passi di chi ha l’onore di seguire e incrociare i tuoi. Passi in apparenza piccoli, ma tanto grandi da rincorrere sogni, speranze e desideri. Quei sogni che la vita ti deve, perché fin dai tuoi primi istanti è debitrice di una felicità a cui tu non smetti di credere, ma di cui spesso ti priva.

Ma tu dimentichi e continui a correre lontano. Guadagni tempo e instancabile ti scontri con limiti più grandi di te senza permettere mai alla gioia e all’innocenza dei tuoi anni di spegnersi. Solo dieci. Dieci primavere ma che hanno già scritto una storia lunga una vita, che hanno investito di un senso profondo l’esistenza di chi ti ama, scrivendo per te una storia che però pochi possono capire davvero. Tu che ad un “come stai” hai già imparato a rispondere: Ho avuto giorni migliori. Tu che sei costretto a rinunce, che subisci no imposti per il tuo bene, ma che si scontrano con la tua insaziabile voglia di vivere. Tu che ad un pallone hai dovuto rinunciare, tu che del sole devi temere il calore. Sempre tu obbligato a misurarti con incognite dal sapore amaro, con verità infide e agghiaccianti. Tu piccolo grande mio eroe con un solo sguardo mi hai fatto sentire piccola, infinitamente piccola nonostante il mio lottare ogni giorno per un sì che la vita sembra negarmi. Tu in un attimo hai cancellato dubbi e paure donandomi la certezza di poter affrontare le luci di una sala che ti ha visto steso lì immobile quando ancora eri solo un piccolo scricciolo di pochi mesi. Sei stato la scossa, l’adrenalina e il conforto.

Vorrei donarti più di queste mie semplici poche parole. Vorrei regalarti il sole, la forza di correre, e persino sogni più grandi di te, di quelli che ti lascerebbero a bocca aperta e ti ridarebbero anche solo per un istante tutto il tempo che ti è stato tolto. Posso però dirti che se me lo permetterai, se la vita mi darà questo onore io ci sarò. Ci sarò, ma sempre un passo indietro, e anche quando voltandoti non mi vedrai sarei felice, se tu lo vorrai, di fermarmi, raggiungerti e tenerti semplicemente per mano, senza bisogno di parole. Son certa tu ne avresti più grandi e belle delle mie perchè più grande e bello è il tuo animo che ancora conserva intatta la meraviglia e lo stupore di chi nel male proprio non vuole credere. Sei stato costretto a crescere troppo in fretta, obbligato ad essere grande tra i piccoli, limitato nei gesti ma mai nel sentire. Il tuo sentire traspare, esplode e si impone in quei sorrisi che illuminano il tuo viso anche quando tutto è troppo, anche quando il tuo corpo brucia di febbre.

Incontrarti è stato un dono, un dono che vorrei dire un giorno di aver meritato. Vorrei dirlo perchè il tuo tempo è prezioso, perchè il tuo valore, il tuo esistere è un bene inestimabile e chi ti circonda dovrà meritarlo. Non dimenticare mai di quanto sia preziosa la tua libertà, il tuo stesso divenire. Non vergognarti mai della tua diversità, è ciò che ti rende unico. Non desistere nel crederti straordinario, lo sei. Non sentirti inferiore mai se i tuoi passi saranno più stanchi e fragili, ti accorgerai presto che chi sarà al tuo fianco avrà davvero scelto di esserci, che ne avrà apprezzato la lenta ma attenta presenza. Non curarti di chi sceglierà di non curarsi di te, e non cambiare mai se qualcuno ti chiederà di farlo. Sii fedele alla tua storia, non dimenticarti della tua diversità se il mondo si dimostrerà distratto ma esaltane i contorni e dimostra a tutti l’unicità che ti distingue. Sii indulgente con te stesso e non arrenderti mai davanti ad un limite, diverrà opportunità e infinito se solo ti permetterai di guardare oltre. Respira la vita e fai scorta di ogni istante, sarà la memoria che domani ridisegnerà nuovi sogni e realtà. Non affannarti a cercare un senso, sarà la vita a svelarti il suo segreto, ti basterà guardare il tuo viso riflesso su uno specchio. Lo vedrai lì riflesso nei tuoi occhi, perchè il senso vero sei e sarai per sempre solo Tu.

Pubblicato nella Elly&Valy | Lascia un commento
Eleonora Caputo

A proposito di Eleonora Caputo

Dirvi chi sono è difficile, perchè la scienza mi definisce Rara tra i Rari, il mondo, invece, diversa. Io amo definirmi semplicemente Elly! Una ventottenne che nonostante tutto crede nei sogni e nel futuro. Un futuro fatto di un tempo relativamente relativo, dove vivo il Qui e L’Adesso! Vivo e sfido ogni giorno realtà che non ho scelto ma che oggi sono parte di me. Non mi sono mai concessa il permesso di sentirmi malata, mi vedo come una piccola Matrioska, Elly e tutte le mie piccole altre me. Una realtà complessa fatta di diagnosi che coesistono e si scontrano. La continua ricerca di risposte ai tanti, troppi interrogativi. Una Vita in attesa, una Vita in viaggio, una Vita di lotte, ma una Vita che voglio Vivere, ad ogni costo. Il mio più grande desiderio? Trovare un senso ad una realtà che un senso sembra non averlo, e trasformare in parole le emozioni e i sentimenti di una vita, sì rara, ma che non vuole esser altro che vissuta davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *