Noi con Voi, Giorno per Giorno!

“Chiudi gli occhi e immagina quello che non puoi più fare.
Chiudi gli occhi e rendi il tuo pensiero potente, un tuono brillante come fosse fuoco d’artificio.
Chiudi gli occhi, immagini, pensi e respiri.. e cosa vedi? 
Vedo parole desiderose d’essere gocce d’acqua e lame.
Pensieri, immagini e suoni pesanti che ogni lettera trasforma in soffi, brividi e via di fuga. 
Vedo alternative ad una realtà che sembra chiudere porte in faccia per poi nascondersi e scappare. 
Vedo parole che diventano chiavi d’argento ad aprire anime grandi, strette in un mondo troppo piccolo, intrappolate dalla paura e dall’inganno. 
Poi segreti, usciti fuori per liberarsi, rinchiusi perché si temeva di annegare. Tenuti stretti, legati al proprio corpo per non farli scappare. 
Immobile, guardo paure essere urla e colpi violenti, decidere di lottare, mano nella mano, sperando di fondersi e diventare Elmo, Scudo e Spada. 

Vedo gambe danzare in punta di piedi su parole scivolate via senza avvertimenti né pretese. Mani aggrapparsi a tende di sogni e speranze, risalgono per arrampicarsi su vetri oscurati e scivolosi diventati magicamente trasparenti e percorribili.
Ed eccoli pensieri trasformarsi in salti e voli in picchiata, braccia aperte pronte a stringere, occhi chiusi che finalmente si aprono e riescono a vedere.” 

“Ed io vedo Te, Baby..
Ti vedo in questa eterna danza.. una danza che ha un tempo solo..
Ti vedo in questo Hic et Nunc, nel nostro essere Baby&Man..
Giorno dopo Giorno. 
Ti immagino chiudere gli occhi, e con te immagino di vedere ciò che fino a un attimo fa’ custodivi nella tua anima, e che senza esitare mi hai affidato. 
Io custode dei tuoi pensieri, e tu guardiano attento dei miei.
Noi padrone di un tempo al quale chiediamo prepotentemente altro tempo.
Noi che in un pomeriggio d’estate abbiamo deciso di affidarci l’una all’altra.
E’ così che in punta di piedi, piano, quasi incredula del legame che ci vedeva così unite e complici, ho deciso di venirti incontro su quella fune, e camminare verso di te.
E senza accorgercene, in equilibrio e in bilico sul mondo, ci ritrovammo unite. Elmo, Scudo, Spada.”

Una Promessa che si custodisce in seno ad una Fenice che oggi vola libera su Ali di Porpora. 

Baby&Man. Elly&Valy.
Valy si racconta, e non senza fatica, lascia che un pensiero diventi Verità. Un dire che lascia una scia.
Un sentire che finalmente viene udito. Immagini che, parola dopo parola, si tramutano in Realtà.
Ed Elly ne raccoglie il senso e ne custodisce l’essenza, non senza timore.
Abbiamo scelto di allargare le braccia a questa vita, nonostante i numerosi abbracci che lei stessa ci ha negato.
Noi così desiderose a volte di un abbraccio, ma altrettanto spaventate e impreparate a riceverlo.
Eppure in questo nostro divenire oggi quell’abbraccio lo sentiamo forte, e disarmate e incapaci di trovar le parole, proprio noi che con il nostro scrivere, con il nostro raccontarci, sembriamo averne sempre, comprendiamo dell’enorme ricchezza di cui siamo custodi: la vita.
Il coraggio di svelarci al mondo ci ha reso custodi di Storie dal valore inestimabile, ci ha donato il senso vero dell’esser infinito, ci ha permesso di trovare forza nell’altro, insegnandoci a donarne a nostra volta.
Un continuo rigenerarci nell’altro, con l’altro e per l’altro.
Un continuo perdersi per poi ritrovarsi più forti di prima. Un Prima volutamente subito dimenticato, certe di un Ora tutto da scoprire e di cui gioire.
Ed è a voi che diciamo grazie, ed è anche per voi che scegliamo di continuare a credere, lottare, e ancor più sperare che un giorno, non troppo lontano, ciascuno di noi sia pronto a guardare a questa vita con occhi nuovi. 

Quella Fenice siamo Noi, e siete Voi.. Giorno per Giorno.. Insieme. 

 

 

 

Pubblicato nella Elly&Valy | 1 risposta
Valeria Pace

A proposito di Valeria Pace

Sono una giovane malata rara, la mia vita è un costante disequilibrio tra me e l'altra.A volte scelgo di cadere per provare l'ebbrezza del rialzarsi e raccontare cosa ho visto.Faccio scorta di pensieri, sembra non bastino mai. Spinta dal bisogno di trovare un modo per vincere la paura di una malattia degenerativa e rara, di cui ancora poco si sa e di cui pochi sanno, ho deciso di creare un associazione, "Gli Equilibristi -HIBM- onlus". Una rete di pazienti affetti da miopatia ereditaria a corpi inclusi, al fine di garantire loro un aggiornamento diretto sulla patologia. Un mezzo di comunicazione in grado di permettere un incontro, seppur virtuale, atto a un vicendevole sostegno psicologico e a un confronto attivo.

Un commento riguardo “Noi con Voi, Giorno per Giorno!

  1. Pingback: @ Ed E’ cosi’…. | Elisabetta Saby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *