Genitori angosciati e preoccupati

Quante volte capita che un figlio faccia delle cose che ritiene giuste, ma i genitori e gli amici non lo comprendono, lo criticano, lo ostacolano.

Essere figli non vuol certo dire sbagliare ogni cosa messa in atto. Essere figli significa solamente sperimentare la vita, guardarsi attorno con curiosità e farsi una propria opinione circa il futuro che si ha davanti. Questa visione non sempre collima con le aspettative dei genitori, i quali vorrebbero vederci giocatori di calcio di serie A pieni di soldi, avvocati o commercialisti rispettati da tutti, luminari della medicina intenti a scoprire un nuovo vaccino contro le peggiori malattie del nostro tempo, giudici seduti su alti scranni arbitri dei destini dell’umanità.

Quanti sogni fanno i genitori per noi, ma sono altre le nostre idee, le speranze, le attese e pian piano ci incamminiamo in quella direzione, ignari di ciò che ci aspetta, ma felici di seguire il nostro istinto per andare incontro ad un sogno, il nostro sogno. Spesso sbagliamo e dobbiamo tornare sui nostri passi, talvolta ci scontriamo contro muri più grandi di noi e più volte cadiamo fino a quando non siamo costretti a tornare nell’alveo paterno, ma porca miseria, lasciateci liberi di provare la nostra strada.

I salmoni, questi splendidi pesci, vanno contro corrente, quasi come se la natura li scoraggiasse a proseguire e prendono tante di quelle botte che ne restano in tanti sul terreno di gioco a pancia all’aria, ma quelli che ce la fanno, ah quelli che ce la fanno sono proprio dei gran ganzi, sono quelli che non si sono fatti intimorire, che hanno superato le avversità, che hanno rincorso il loro sogno. Sono quelli più forti che daranno vita alle generazioni future.

Ecco, così deve essere: ragazzi siate salmoni, non fatevi scoraggiare dai muri che troverete, rincorrete il vostro sogno e metteteci cuore ed anima per raggiungere la meta che vi site prefissati, non fatevi portare via il sogno da noi adulti preoccupati che non vi facciate male, che abbiate una vita agiata e tranquilla, perché una ferita si cura con un cerotto, ma una rinuncia squarcia il cuore e lo lascia penzoloni per tutta la vita.

#Sostieniilnostrosogno 

#Affidoadistanza

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *