Datemi un momento

Il nostro incontro non è stato dei più idilliaci. Quella che doveva esser una passeggiata si è rivelata un giro sulle montagne russe a testa in giù. Ed ora eccoti qui. Attaccato al mio braccio, un signor corpo estraneo mi vien da dire. Per la scienza il tuo nome è …Continua

A piccoli passi

Ho imparato ad accettare ciò che non potevo cambiare alcuni anni fa. Era uno di quei periodi in cui la sensazione che tutto mi stava sfuggendo dalle mani non mi abbandonava mai. Una sensazione che a dire il vero non mi avrebbe più abbandonata, ma ancora non ne ero consapevole. …Continua

Un’alternativa

Avete presente quando state per aprire una porta? Appoggiate una mano sulla maniglia, l’abbassate, fate un passo, poi un altro ed eccovi oltre soglia. Oggi idealmente ho poggiato la mia mano su una maniglia, compiendo il primo dei tanti passi verso una nuova realtà. Ammetto che non mi sarei mai …Continua

Attimi

Le forze si esauriscono in fretta, e non è che non ci creda, non che non spinga sempre fino allo stremo, ma a volte sembra davvero che la sola volontà non basti. E allora ecco che le mani tremano, le gambe non rispondono più al ben che minimo comando, i …Continua

Cerca ancora…

Qualche giorno fa durante una conversazione mi è capitato di dire una frase che credevo non avrei mai pronunciato nella mia vita. Avevo fatto un patto con me stessa perché, dirla, avrebbe significato ritenere i problemi degli altri meno importanti dei miei, e Valeria non è così o, dovrei dire, …Continua

Riscoprirsi Umani

“Devo pure dare la precedenza ad un handicappata” “Ah, se vuole la precendenza se lo prenda da sola il tagliandino” “Poverina, è davvero un peccato. Sei così bella.” Tre frasi. Tre luoghi diversi: un supermercato, il centro prenotazioni di un ospedale, un bar. “Di stronzi ne è pieno il mondo, …Continua