Invisibili, come sempre.

In un momento di crisi profonda, come questa, ancora una volta, chi pagherà le conseguenze più profonde saremo noi disabili, più o meno gravi. I disabili, da sempre, sono considerati come cittadini “invisibili” e trattati come le ultime ruote dei carri e finchè non ci sarà una vera integrazione, finchè …Continua

Fermati, ti prego!

Le strade vuote, l’asfalto nudo abbracciato al silenzio, svuotato dei passi svelti che un tempo lo animavano, lo accendevano a festa. Milioni di storie che tra quei passi si intrecciavano, si mischiavano distratte, con quell’incedere frenetico. Saracinesche abbassate e porte chiuse. E dietro ognuna di quelle porte la voce come …Continua