Una lingua sconosciuta

Amo le parole, hanno fascino, vigore, diventano la voce silenziosa del sentire e per ogni contrario non mancano di offrire sinonimi. Si dice esista una lingua universale, espressione di un sentimento puro e nobile, l’amore. La malattia raramente ne conosce la virtù. L’uomo per indole fugge dal dolore, rinnega i …Continua

Fogli appesi

C’è una porta dentro di me che tengo ben chiusa. Non è di dolore che vi parlerò oggi, non direttamente almeno, lui potrebbe far capolino nel discorso insieme ad una miriade di altri sentimenti, ma di una stanza che trova il suo posto proprio nella mia testa. Come fosse una …Continua

La parte nascosta

Una malattia che non vedi, che si nasconde dentro di te e ti distrugge giorno dopo giorno è difficile da spiegare. E ancora più difficile è esser compresi. Spesso l’apparenza inganna, maschera ed io su quest’apparenza gioco a volte le mie carte migliori, altre invece la fronteggio, come a volerla …Continua

Nè ieri, nè oggi, nè mai!

“Consapevole della complessità del mio caso e nel rispetto dei limiti medico scientifici… “ Poche parole, fondamentali e imprescindibili, alla luce di un caso complesso, attraverso cui traspare in maniera chiara, lampante la consapevolezza di esser portatrice di patologie rare, di condizioni davanti alle quali la scienza stessa si ritrova …Continua